Al via i Seminari di Ventotene 2014

Nell’isola dove venne scritto il manifesto ispiratore dell’Europa Unita, inizierà domenica 31 agosto il 33° seminario federalista. Tra gli ospiti Fabrizio Saccomanni, già Ministro dell’Economia e delle Finanze. A conclusione del seminario sarà consegnato il premio giornalistico “Altiero Spinelli”, con l’adesione del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano.


26/08/2014 - Ventotene (LT) “Il federalismo in Europa e nel mondo. Dall’Unione Monetaria agli Stati Uniti d’Europa” è il titolo della 33° edizione del Seminario Federalista, in programma dal 31 agosto al 5 settembre, organizzato dall’Istituto Spinelli insieme a Regione Lazio, Provincia di Latina e Comune di Ventotene. I temi più attuali sulle sfide dell’Unione Europea, dalla crisi economica alla questione mediterranea, saranno al centro delle relazioni e dei dibattiti nell’isola in cui settant’anni fa Altiero Spinelli scrisse il Manifesto di Ventotene. "In un momento in  cui appare sempre più importante la formazione dei giovani agli alti ideali europei per contrastare nazionalismi e populismi ai seminari a Ventotene 150 giovani provenienti da tutto il continente si ritrovano per approfondire il pensiero federalista e confrontarsi su proposte operative per il rilancio di una forte iniziativa politica per gli Stati Uniti d'Europa nell’ambito del Semestre di Presidenza italiana del Consiglio dell’Unione Europea", sottolinea Federico Brunelli, Direttore dell'Istituto Altiero Spinelli. 

Durante la cerimonia di apertura, domenica 31 agosto alle ore 16.15, dedicata a Il Semestre italiano di Presidenza dell’Unione Europea: verso gli Stati Uniti d’Europa, interverranno Lucia Valente, Assessore della Regione Lazio, Fabio Martellucci, Assessore della Provincia di Latina, Giuseppe Assenso, Sindaco di Ventotene, Mauro Marè, Presidente Mefop, Lanfranco Fanti, funzionario del Parlamento europeo, e Francesco Tufarelli, Consigliere della Presidenza del Consiglio dei Ministri delegato al Semestre italiano di Presidenza del Consiglio dell’Unione Europea.

Venerdì 5 settembre, alla tavola rotonda conclusiva dedicata alla necessità di lanciare un piano europeo di investimenti, interverranno Fabrizio Saccomanni, Ministro dell’Economia e delle Finanze nel Governo Letta 2013-2014, Fausto Durante, responsabile Europa della CGIL, Antonella Valmorbida, Segretario generale ALDA, Raffaella Bolini, responsabile affari internazionali ARCI. Alla presenza dei rispettivi sindaci, si terrà inoltre la cerimonia di gemellaggio tra i Comuni di Ventotene e di Chivasso (dove fu scritta la Carta di Chivasso), seguita dalla consegna a Marco Zatterin, corrispondente da Bruxelles de La Stampa e autore del blog Straneuropa, del Premio Giornalistico “Altiero Spinelli” promosso dall’Istituto Altiero Spinelli e patrocinato dalla Conferenza dei Presidenti delle Assemblee legislative delle Regioni e delle Province autonome e dalla Rappresentanza in Italia della Commissione Europea e con l’adesione del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano.

Nei cinque giorni si alterneranno come relatori esponenti del Movimento Federalista Europeo, tra i quali il Presidente Lucio Levi e il Segretario generale Franco Spoltore, dell’Università e del mondo politico ed istituzionale.

Programma Seminario Nazionale

Program International Seminar

 

Seminari estivi dell'Istituto Spinelli - 2014

I seminari di formazione federalista che ogni anno si svolgono a Ventotene costituiscono la principale attività dell’Istituto Spinelli. Per il secondo anno, il tema scelto come filo conduttore è "Dall'Unione Monetaria agli Stati Uniti d'Europa". Nonostante la relativa bonaccia di questi mesi sui mercati finanziari, la crisi non è finita e sono immense le sfide che abbiamo di fronte: la competizione tra le grandi potenze per l’acquisizione di risorse energetiche e finanziarie, il drammatico ampliamento della disoccupazione, la necessità di una maggiore tutela dell’ambiente. All'unione monetaria deve essere affiancato un governo federale europeo dotato del potere di gestire un bilancio federale. L'esperienza storica mostra che una moneta unica non può funzionare senza un’unione fiscale e politica. Il tempo delle scelte è ormai giunto, l'Europa è al bivio tra la disgregazione e l'evoluzione verso un solido stato federale.


Il percorso seminariale di quest’anno sarà articolato su tre eventi:

- due seminari per giovani – quello nazionale e quello internazionale – dal 31 agosto al5 settembre 2014, in cui tradizionalmente si articola il seminario di formazione federalista, con un evento iniziale ed uno finale dedicati al confronto con esponenti del mondo politico e culturale;

- l’assegnazione, per la quinta volta, del Premio giornalistico “Altiero Spinelli” con il patrocinio del Parlamento Europeo, della Commissione Europea e della Conferenza dei presidenti delle assemblee legislative delle regioni e delle province autonome.


I moduli per presentare la propria candidatura ai seminari per i giovani sono ora online.

Mobiliser pour les élections et après?

EUROPEAN INTERNATIONAL SEMINAR

Dal 4 al 6 aprile 2014 l'Istituto di Studi Federalisti Altiero Spinelli, insieme alla JEF France, JEF Italy e JEF Germany, organizza l'annuale seminario Italo-Franco-Tedesco che quest'anno verterà sul tema delle future elezioni europee e della possibilità di mobilitare i cittadini in vista di tale evento. 

Il seminario si svolgerà a Lione e sarà anche un occasione per presentare l'edizione 2014 del Seminario internazionale di Ventotene. 

In allegato l'infokit del seminario. - donwload -

 

L'EUROPA ALLA PROVA DEI CITTADINI

L'EUROPA ALLA PROVA DEI CITTADINI
Seminario di Alta Formazione - 24-26 gennaio 2014, Roma

Cambiare rotta in Europa significa passare dal sistema attuale fondato su regole e controlli ad un governo federale a livello dell'Eurozona, per poter fare insieme politiche di crescita e sviluppo. Con l'approssimarsi delle elezioni europee del 2014, e delle decisioni da prendere per procedere sulla strada delle quattro unioni (bancaria, fiscale, economica e politica), è su questo passaggio che è destinata a svilupparsi una battaglia politica per l'Europa. Su questi temi si dovranno confrontare e si divideranno gli schieramenti politici.
Nel secondo semstre del 2014 l'Italia avrà inoltre la Presidenza dell'Unione Europea, un ruolo cruciale per tentare di aprire la strada verso gli Stati Uniti d'Europa. Il rischio che abbiamo davanti, se l'Europa non procederà sulla strada di una maggiore integrazione, è l'affermarsi delle spinte populiste ed euroscettiche che porteranno il continente verso nuove e più difficili crisi economiche e sociali. 

L'Istituto Spinelli consapevole della posta in gioco per le giovani generazioni organizza anche per il 2014 il seminario di alta fomazione Post Ventotene che quest'anno sarà dedicato al tema del rapporto tra Cittadini ed Europa.  

Leggi tutto: L'EUROPA ALLA PROVA DEI CITTADINI

Ignazio Visco (Banca d’Italia): “Oltre l’Unione bancaria la prospettiva di un’unione di bilancio e politica”

Ventotene: Si apre con l’intervento del Governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco la XXXII edizione del Seminario federalista di Ventotene.

Ignazio Visco (Banca d’Italia): “Oltre l’Unione bancaria la prospettiva di un’unione di bilancio e politica”.

1° settembre 2013. Si è aperta l’edizione 2013 dei Seminari di formazione federalista di Ventotene. La XXXII edizione del Seminario nazionale e la XXX edizione del Seminario internazionale portano sull’isola simbolo dell’Europa unita più di 150 giovani provenienti da tutto il Vecchio continente, la cui partecipazione è sostenuta dalla Regione Lazio, la Provincia di Latina, il Comune di Ventotene, l’Istituto “Altiero Spinelli” e la Consulta Europea del Consiglio Regionale del Piemonte: una scuola di formazione che non ha pari nel panorama politico italiano.

Iozzo MFE, Visco Banca d'ItaliaLa tavola rotonda d’apertura, intitolata “70 anni di battaglie per l’Unità europea” ha visto – dopo i saluti istituzionali del Sindaco di Ventotene Giuseppe Assenso, dell’Assessore della Regione Lazio Lucia Valente, del Vice Presidente dell’Istituto “Altiero Spinelli” Gabriele Panizzi, del Presidente del Movimento Federalista Europeo Lucio Levi e del Prefetto di Latina Antonio D’Acunto – l’intervento del Governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco.

“È però essenziale – ha affermato il Governatore Visco – la comune determinazione a procedere verso una piena Unione europea. La BCE e le banche centrali nazionali hanno dimostrato di essere pronte ad accompagnare questo cammino, continuando a “produrre” la fiducia necessaria. Ma la fiducia non resiste a lungo all’assenza di progetti concreti: oltre l’unione bancaria ci deve essere la prospettiva di un’unione di bilancio e politica”.

“Nei prossimi cinque anni i fondi che ci arrivano dall’Europa saranno le uniche vere risorse che avremo a disposizione. Una straordinaria occasione per il cambiamento e il rinnovamento del Lazio” – ha dichiarato l’Assessore della Regione Lazio Lucia Valente.

Il Seminario proseguirà fino al 6 settembre, alternando relazioni teoriche a riflessioni sull’attuale crisi europea e sulle sue possibili soluzioni istituzionali; e si concluderà con la tavola rotonda “Dall’Unione monetaria agli Stati Uniti d’Europa” e con la consegna del Premio giornalistico “Altiero Spinelli” (iniziativa promossa dal Movimento Federalista Europeo, dalla Rappresentanza in Italia della Commissione europea, dalla Conferenza dei Presidenti delle Assemblee Legislative delle Regioni e delle Province Autonome e con l’adesione della Presidenza della Repubblica) a Michael Braun, Corrispondente da Roma di Tageszeitung e Direttore della Friedrich-Ebert-Stiftung.

Testo dell'intervento del Governatore al Seminario di Ventotene

 Segue rassegna stampa dell'evento.

Leggi tutto: Ignazio Visco (Banca d’Italia): “Oltre l’Unione bancaria la prospettiva di un’unione di bilancio e politica”

 

Pagina 1 di 5

«InizioPrec.12345Succ.Fine»

Eurobull.it

  • Scampato pericolo o occasione persa?

    Scampato pericolo o occasione persa? Urne chiuse, han vinto i NO. La Scozia resta membro della Gran Bretagna. Il referendum popolare che poteva significare l'indipendenza ha invece chiarito che la maggioranza dei residenti in Scozia[…]

    Read more...
  • Sì o No? Siamo tutti scozzesi

    Sì o No? Siamo tutti scozzesi La Scozia non è mai stata così vicina all'uscita dal Regno Unito. Questo dibattito riveste un'importanza cruciale per tutti noi europei, perché mette in ballo l'essenza stessa dell'unità europea: uniti,[…]

    Read more...

News Federaliste

International Press Review